Comunicato di chiusura dell’ ottava Edizione del Convegno IATT – Prysmian Group   Aggiornato recentemente!


Parlare di smart city oggi non è più sufficiente. Fenomeni complessi come i mutamenti climatici o l’aumento della popolazione nei centri urbani impongono un confronto sui diversi aspetti della sicurezza.

Parliamo di sfide,  che possono essere vinte solo con l’ausilio di tecnologie abilitanti e in questo senso la fibra ottica è indispensabile per ogni declinazione innovativa.

Questi sono alcuni dei temi e delle riflessioni fatte nel corso del convegno “Safe city: le priorità del remote control”, organizzato il 3 dicembre a Roma da IATT e Prysmian Group.

Sul palco dell’auditorium Ance si sono alternati alcuni attori primari del mondo delle telecomunicazioni e non solo. Tra questi il presidente di IATT, Paolo Trombetti, che ha sottolineato come ogni processo innovativo che l’Italia sta perseguendo non possa essere attuato senza la connettività diffusa assicurata dalla fibra ottica. In questo processo di sviluppo, inoltre, il Presidente IATT ha sottolineato il ruolo fondamentale che possono giocare le trenchless technology in termini di sviluppo dell’infrastruttura con un basso impatto economico, sociale e ambientale.

Tra i relatori anche Carlo Scarlata, amministratore delegato commerciale di Prysmian Italia, per il quale rendere le nostre città sicure e intelligenti è un obiettivo imprescindibile. Un traguardo da raggiungere dando priorità a strumenti e servizi abilitati dall’Internet of Things, secondo Scarlata.

Il driver della sicurezza nell’innovazione è inevitabilmente dettato dagli episodi estremi che sempre più si manifestano a ogni latitudine. Basti pensare che tra 2013 e 2019 sono stati dichiarati 87 casi di stato di emergenza in Italia per fenomeni come siccità, alluvioni o frane, con danni pari a 9,4 miliardi di euro.

Un evento dall’ampia partecipazione e di grande interesse, quello organizzato da Iatt e Prysmian, giunto oramai all’ Ottava Edizione.

Per leggere il programma clicca qui

Per leggere il comunicato stampa clicca qui

Per vedere la galleria di foto clicca qui