Newsletter 06/2014: Prassi di Riferimento per i Miniscavi


Al fine di armonizzare e standardizzare l’impiego delle tecnologie no dig, è necessario definire norme tecniche di riferimento, univoche.

La normazione costituisce una soluzione importante e significativa per orientare il mercato verso scelte consapevoli e rappresenta un capitale di conoscenza inestimabile per la società civile, elevando la concorrenza dal piano dei “costi” al piano della qualità, ottimizzando l’uso delle risorse e dei processi e garantendo sicurezza e rispetto per l’ambiente.

IATT, circa un anno fa, costituiva le Commissioni Tecniche Permanenti (CTP) per rispondere in maniera puntuale all’esigenza dei propri associati, di portare avanti, in maniera unitaria, specifiche istanze, peculiari di ciascuno dei settori tecnologici che la nostra Associazione rappresenta.

Nella convinzione che la normazione sia uno stimolo allo sviluppo della conoscenza, tra gli obiettivi che le CTP si erano poste, vi era la stesura di Prassi di Riferimento (PdR) da pubblicare con la collaborazione dell’UNI – Ente Nazionale Italiano di Unificazione, Ente normatore per eccellenza.

La loro emanazione permetterà certamente una più rapida diffusione delle tecnologie a basso impatto ambientale, fornendo riferimenti certi e di rilevanza contrattuale per le Stazioni Appaltanti e per le Imprese del settore.

Ebbene, con grande soddisfazione, Vi comunichiamo che il prossimo 18 marzo si aprirà in UNI, il primo tavolo di lavoro finalizzato alla redazione della PdR relativa alla “Tecnologia di posa delle infrastrutture con miniscavi”.

Il documento che verrà discusso in tale sede è frutto del lavoro della nostra CTP – Tecnologie Associate ed è stato proposto all’UNI di concerto con UNINDUSTRIA.

Per maggiori dettagli Vi invitiamo a visitare il sito di UNI (clicca qui).

 

Lascia un commento