Newsletter 01/2016: Ingresso di due nuovi Soci   Aggiornato recentemente!


Siamo lieti di informarVi che la compagine associativa IATT si arricchisce con l’ ingresso delle seguenti aziende:

in qualità di Socio Collettivo

Il Gruppo CAP è una realtà industriale che gestisce il servizio idrico integrato sul territorio della Città Metropolitana di Milano e in diversi altri comuni delle province di Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como secondo il modello in house providing, cioè garantendo il controllo pubblico degli enti soci nel rispetto dei principi di trasparenza, responsabilità e partecipazione. Attraverso un know how ultradecennale e le competenze del proprio personale coniuga la natura pubblica della risorsa idrica e della sua gestione con un’organizzazione manageriale del servizio idrico in grado di realizzare investimenti sul territorio e di accrescere la conoscenza attraverso strumenti informatici. Gestore unico della provincia di Milano per dimensione e patrimonio il Gruppo CAP si pone tra le più importanti monoutility nel panorama nazionale.

in qualità di Socio Commerciale

La CAR – JET nasce nel 1992 con attività principale quella di “spurgo pozzi neri, disotturazioni e lavorazioni fognarie e cisterne”. In questi ultimi anni ha avuto  l’espansione maggiore, aggiungendo dal 2002 anche l’attività di trasporto, che l’ ha portata attualmente a diventare un’impresa leader nel settore degli spurghi nella regione Piemonte, ottenendo anche la certificazione di qualità e sicurezza (ISO 9001 e 14001). Da Gennaio 2016 ha attivato un nuovo progetto, che è quello del risanamento, facendo importanti investimenti con la speranza  che vengano ripagati con il lavoro e sacrificio che l’ ha sempre contraddistinta. Attualmente l’impresa conta un forza lavoro di 40 dipendenti, a cui l’azienda deve molto e che costituisce il  punto di forza  della sua  espansione.

L’ingresso dei nuovi Soci contribuirà ad arricchire il bagaglio di esperienze e di professionalità presenti all’interno dell’Associazione e che ci ha permesso, in questi anni, di raggiungere obiettivi sfidanti.
Ancora una volta, il modus operandi del “fare sistema” – che da sempre contraddistingue l’Associazione – ci permette di accogliere sia il punto di vista di un Gestore dei Servizi, sia quello di un’Impresa realizzatrice, accelerando in questo modo la crescita delle tecnologie trenchless e il processo di miglioramento delle infrastrutture dei sottoservizi in Italia, nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza.