Pubblicazione INAIL 2016 “Riduzione del rischio nelle attività di scavo”


Pubblicazione INAIL 2016 “Riduzione del rischio nelle attività di scavo”
Dopo il grande interesse suscitato dalla prima edizione, l’INAIL ha pubblicato recentemente il secondo volume “Riduzione del rischio nelle attività di scavo”.
In questa recente edizione la IATT ha apportato il suo contributo illustrando come le  tecnologie trenchless contribuiscano alla prevenzione e riduzione dei rischi connessi allo scavo e alla movimentazione dei terreni (vedi capitolo IX). Nello specifico sono state trattate soltanto le tecnologie relative alla individuazione dei sottoservizi esistenti ed alla posa di infrastrutture interrate. Le altre famiglie tecnologiche inerenti il risanamento e rinnovamento delle reti, nonché la normativa di settore, costituiranno oggetto di una nuova edizione.
Questo volume vuole essere un strumento di semplice e pratica consultazione che fornisce soluzioni organizzative e istruzioni tecniche da adottare durante i lavori di scavo, rivolto ai datori di lavoro, responsabili dei servizi di prevenzione e protezione, responsabili tecnici, committenti e addetti ai lavori in generale.
Progettare e gestire un lavoro di scavo, implica l’adozione di un approccio interdisciplinare che includa aspetti di natura ingegneristica quanto geologica. Purtroppo oggi il verificarsi di eventi infortunistici è spesso frutto di comportamenti improntati alla scarsa attenzione ed alla mancata adozione di misure preventive necessarie per la sicurezza degli operatori sia attiva che passiva. Le tecnologie trenchless rappresentano quindi più che mai un utile strumento per una corretta governance del territorio in grado di aumentare la prevenzione e la sicurezza degli operatori e di coloro che si trovano a transitare nell’area del cantiere.
Vi invitiamo a prendere visione del volume consultabile on line clicca qui

Lascia un commento