Newsletter 08/2012 – Workshop organizzati da IATT


 

IATT con il Patrocinio della Provincia di Teramo, ed in collaborazione con la Sirti spa, ha organizzato in data 21 Marzo us un Workshop sulle “ Tecnologie a basso impatto ambientale. Campi di applicazione e vantaggi”.

Il Workshop, riservato, tra gli altri,  agli esponenti della Provincia di Teramo e Regione Abruzzo nonché  ai Sindaci dei Comuni della Provincia di Teramo, ha avuto come scopo quello di fornire una panoramica delle diverse tecnologie a basso impatto ambientale e dei loro diversi campi di applicazione, evidenziandone i vantaggi di eco-sostenibilità rispetto ai metodi più tradizionali, quali la riduzione della manomissione delle strade,  dello scavo e della movimentazione dei terreni riducendo il disturbo arrecato ad attività economiche, di residenza e di svago, nella realizzazione e nella manutenzione di infrastrutture sotterranee atte a contenere servizi elettrici, di telecomunicazione, gas, acquedotti e reti fognarie.

Si è poi rivolta particolare attenzione,  verso quelle tecnologie più strettamente utilizzate nel campo delle telecomunicazioni, arricchite anche da presentazione di case history.

L’evento che ha fatto registrare una forte presenza, ha suscitato l’interesse dei partecipanti creando vari momenti di confronto e di dibattito.

Il nostro ringraziamento è rivolto alla Provincia di Teramo, e in special modo all’Assessore ai Lavori Pubblici e Trasporti  Ing. Elicio Romandini, che ha fattivamente contribuito alla riuscita dell’iniziativa,  e alla Sirti, che con il loro prezioso contributo hanno reso particolarmente interessante questa giornata.

Per visualizzare il Programma clicca qui.

 

In data 3 Aprile, in collaborazione con la Società Prysmian Cavi e Sistemi Italia srl, parte di Prysmian Group, si è organizzato a Comazzo (LO) un Workshop tecnico su “Le tecnologie  a basso impatto ambientale: campi di applicazione e vantaggi”.

La giornata, che ha fatto registrare la presenza di circa 70 rappresentanti di varie imprese del settore dell’energia, ha raccolto l’interesse dei partecipanti che hanno animato la giornata con molteplici domande sui prodotti e sulle tecnologie no dig, rappresentate da “Le Indagini preliminari del sottosuolo: radar” e “Le Perforazioni Orizzontali Controllate”, mettendone in evidenza campi di applicazione e vantaggi.

In questa sede si è colta l’occasione per illustrare come Il cavo Airbag™, prodotto da Prysmian Group, ben si sposa con le  tecnologie trenchless, permettendo la posa diretta dello stesso senza l’utilizzo di ulteriori protezioni meccaniche, quali ad esempio tubi, corrugati, ecc.

L’iniziativa ha rappresentato un momento importante per la cultura dell’innovazione in Italia facendo incontrare nuove generazioni di cavi  con la messa in opera pratica a mezzo dei sistemi no – dig; un connubio in grado di facilitare lo sviluppo infrastrutturale del settore.

Come si può evidenziare dal Programma (clicca qui) ad una sessione teorica è seguita nel pomeriggio – presso lo stabilimento Prysmian di Merlino – una  dimostrazione  pratica delle due tecnologie che ha destato, in quanti hanno assistito, grande interesse e curiosità.

Lascia un commento