Le infrastrutture in Calabria – Sviluppo e innovazioni tecnologiche


Comunicato Chiusura Angelo Trematerra

“Le infrastrutture in Calabria – Sviluppo e innovazioni tecnologiche”

Il Convegno ha fatto emergere un forte interesse da parte delle istituzioni e degli Enti Locali alle molteplici applicazioni legate alle tecnologie No-Dig. Tra i relatori l’Ass Regionale ai Lavori Pubblici Luigi Incarnato,il quale al termine dei lavori si è trattenuto a lungo con i tecnici presenti all’incontro facendosi illustrare materiali,strategie e possibilità del trenchless…

progr_interventi.doc
concl_tavoli_15.doc
l’emergenza idrica in italia.doc

L’Ass Regionale all’Ambiente Diego Tommasi ha tenuto a precisare il suo personale impegno a favorire in giunta l’adozione del nuovo prezziario regionale che tenga conto delle tecnologie non invasive. Presente inoltre l’Ass. alle Politiche per il Territorio e le Pianificazioni Territoriali della Provincia di Catanzaro Giuseppe Siriani che ha brillantemente moderato uno dei tavoli tecnici del giorno 15. L’Ass ai Lavori Pubblici della Provincia di Reggio Calabria Alessandro Cannatà che ha personalmente portato all’assise il proprio impegno e quello del Presidente della Provincia Ing. Pietro Fuda al fine di far divenire l’adozione del no-dig non un’ eccezione, ma la normalità.

Raffaele Celia e Roberto Mastrangelo, il primo in qualità di Capo Compartimento A.N.A.S. per la viabilità della Regione Calabria ed il secondo come Capo Compartimento A.N.A.S. per la A3 Sa-Rc, hanno dato ampie rassicurazioni sulla volontà di portare nell’immediato le istanze presentate in Direzione Generale, ma soprattutto viste le personali conoscenze delle applicazioni trenchless la volontà di redigere un progetto pilota nel brevissimo termine.

Luciano Frascà Direttore Generale di Infratel informa che 150 Milioni di euro sono stati complessivamente stanziati per tutte le aree depresse del Paese ed Infratel, ad oggi, ha effettuato bandi di gara pari a circa 10 Milioni di Euro riservati alla sola Calabria. Ha sottolineato l’importanza di non duplicare gli investimenti, sfruttare le infrastrutture esistenti e favorire l’utilizzo del sistema IRU.

Susanna Bernardini Amministratore Delegato Sviluppo Italia Engineering ha informato che la società da lei rappresentata è l’unica società di ingegneria Pubblica Italiana, di progettazione e direzione dei lavori per i cantieri di Infratel. Lavori per 500 km nella sola Sicilia e sono stati avviati numerosi cantieri sui territori Pugliesi e Calabresi. Ricorda inoltre che ci sono fondi a disposizione, ma che il tempismo è elemento fondamentale per riuscire ad usufruirne.

E’ emerso inoltre:

· Una manifesta sensibilità del Ministero delle Infrastrutture al tema del no-dig e dell’innovazione tecnologica. E’ stato difatti creato un Gruppo di Lavoro presieduto dall’Arch Giuseppe Anelli (Capo della Segreteria Tecnica del Vice Ministro Ugo Martinat) con il compito di individuare e predisporre “norme e procedure” inerenti l’applicazione delle Tecnologie No-dig nella realizzazione di Opere Pubbliche.

· L’assoluta necessità di creare di un organismo di coordinamento permanente finalizzato alla realizzazione di una normativa a livello regionale. Fondamentale riunire tavoli di incontro e lavoro tra i gestori delle reti stradali, i gestori delle infrastrutture sotterranee e le Università.

· Incrementare l’attività di Formazione in collaborazione con le Università, la Regione, gli Enti Locali, le imprese e IATT al fine di informare e sensibilizzare il management pubblico e privato alla cultura delle tecnologie non invasive.

· Dare supporto agli enti locali ed imprese tramite l’attività di finanza agevolata “QCSS” (Quadro Comunitario di Sviluppo e Sostegno)

· Definizione di un Prezzario Regionale e redigere normative regionali per favorire una razionale gestione del sottosuolo.

Nella speranza che i propositi ed gli entusiasmi espressi dai convenuti, continuino ad alimentarsi, producendo risultati di cui tutti potremo usufruire. Uno sviluppo più sostenibile non solo è auspicabile ma POSSIBILE.
Alexia Gioglio
Ufficio Stampa IATT
335-6119599

Lascia un commento